Con Charm for change Pandora raccoglie fondi per l’UNICEF a sostegno delle giovani voci. Insieme, Pandora e UNICEF stanno offrendo ai giovani, soprattutto alle ragazze, gli strumenti e le opportunità di cui hanno bisogno per perseguire le loro passioni e realizzare le loro potenzialità.

Charm Acchiappasogni blu della collezione Pandora per l’UNICEF inserito su un bracciale

Charm for Change

Pandora supporta i programmi UNICEF volti a promuovere l’istruzione, la parità di genere, la consapevolezza dei diritti, l’empowerment personale e l’impegno civico, incluso il programma “Acchiappasogni” in Guatemala. Questa iniziativa UNICEF si basa sull’approccio UPSHIFT e aiuta i giovani in situazioni difficili - compresi gli indigeni e chi vive in aree rurali - a tornare a scuola e a sviluppare le capacità di cui hanno bisogno per realizzare le loro speranze in futuro.
Per sostenere queste speranze e questi sogni, Pandora ha creato una nuova versione blu in edizione limitata del charm Acchiappasogni e devolverà ai programmi UNICEF €15 per ogni acquisto del charm.

ACQUISTA ORA

Supportiamo sogni e speranze

Pandora sta aiutando l’UNICEF a raggiungere oltre 10 milioni di bambine, bambini e giovani in tutto il mondo. Nel 2020, Pandora ha già raccolto 3,4 milioni di dollari per i programmi UNICEF che offrono ai bambini e ai giovani l’opportunità di imparare, esprimere se stessi e trovare lavoro in futuro.

Sostieni ora

Partecipa alla conversazione su @theofficialpandora e supporta #PandoraForUNICEF con #CharmsforChange

Supporta le giovani voci: per ogni charm Pandora per l’UNICEF venduto tra il 4 marzo 2021 e il 4 giugno 2021, Pandora donerà 15€ sul prezzo di vendita di ogni charm per sostenere le iniziative dell’UNICEF volte a promuovere l’istruzione, la parità di genere, la consapevolezza dei diritti, l’empowerment personale e l’impegno civico di bambini e giovani. Ulteriori informazioni sono disponibili su http://www.pandora.net/universe/pandora-for-unicef/. L’UNICEF non sostiene né promuove aziende, brand, prodotti o servizi. I bambini ritratti non sono beneficiari dei programmi UNICEF.​